Scroll to top

Detrazione Fiscale Super Bonus 110%

Venerdì 31 Luglio 2020, è stato pubblicato il Decreto del Mise denominato  Decreto Prezzi coi requisiti tecnici e i valori limite per poter usufruire del Superbonus 110%. Tale decreto segue quindi la conversione in legge avvenuta lo scorso 18 Luglio e l’emanazione della circolare dell’Agenzie delle entrate. A questo punto l’iter legislativo è quasi completo (dovrebbe mancare solo un altro decreto di imminente emanazione) e quindi si è quasi pronti per poter avviare le  pratiche per verificare se l’immobile ha i requisiti per accedere ai benefici previsti dalla legge.

Chi può usufruire della detrazione?

Si applica agli interventi effettuati da condomìni, edifici unifamiliari nonché da singole unità immobiliari poste all’interno di edifici plurifamiliari, funzionalmente indipendenti con uno o più accessi autonomi dall’esterno.
I soggetti beneficiari potranno inoltre essere persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, dagli Istituti autonomi case popolari (IACP),dalle Cooperative di abitazione a proprietà indivisa, da
Organizzazioni non lucrative di utilità sociale e da Associazioni e Società sportive dilettantistiche.
Gli interventi effettuati dai condomìni per quanto riguarda il cappotto termico e la sostituzione degli impianti centralizzati per il condizionamento invernale, accedono sempre alle agevolazioni del SuperBONUS 110%, a prescindere
dalle tipologie di unità immobiliari presenti al loro interno (abitazioni principali, secondarie, studi, negozi, ecc.).
Irrilevante anche la tipologia di beneficiario, che potrebbe essere impresa, professionista o inquilino con regolare contratto.
La detrazione non riguarderà gli immobili delle imprese, gli uffici utilizzati per lo svolgimento della professione e, in generale, i soggetti IRES, a meno che i relativi immobili non facciano parte di edifici condominiali in cui si stia già
effettuando almeno uno degli interventi trainanti.

Iter burocratico.

Occorre innanzitutto segnalare che l’iter burocratico non è semplicissimo, con grosse incombenze per i tecnici (geometri, ingegneri etc) che predisporranno le asseverazioni tecniche e i commercialisti che dovranno dare il parere di congruità. Ovvio che molte incombenze però ricadranno anche sulle imprese che dovranno eseguire i lavori con tutte le certificazioni previste dalla normativa, altrimenti quando si arriverà ai controlli si rischia seriamente di dover restituire le somme oggetto del bonus.

La nostra società si è già strutturata sia punto di vista delle certificazioni ed ha avviato un rapporto di collaborazione con imprese specializzate e certificate nell’ impiantistica ( impianti di riscaldamento/climatizzazione, Fotovoltaico, solare termico etc), posatori di infissi, nonché con le figure professionali capaci di seguire l’ iter burocratico dalla verifica iniziale dei requisiti dell’immobile, passando per il Visto di conformità del Commercialista, arrivando all’ invio della pratica all’ Enea alla fine dei lavori. Tali figure professionali saranno messe a disposizione nel caso in cui non si abbia già un tecnico di fiducia.

Fatta questa premessa  vado ora ad elencarvi la documentazione necessaria per poter avviare l’iter (Non semplice) della pratica.

Innanzitutto la casa deve essere regolare dal punto di vista edilizio, quindi è necessario:

  • Recuperare tutti i titoli edilizi (concessioni, sanatorie, varianti etc)  presentati ed approvati dal COMUNE di competenza.
  • Essere sicuri che non vi siano abusi insanabili….altrimenti la ricerca finisce qui
  • Recuperare eventuale certificato di agibilità/abitabilità
  • Recuperare tutta la documentazione catastale (visure e planimetrie)
  • Accertarsi di essere in regola con il pagamento di tutte le tasse che riguardano l’immobile (IMU se dovuta, tassa mondezza, etc etc)
  • Per poter accedere al Bonus 110% è necessario che l’immobile sia riscaldato o da impianto classico di riscaldamento, o da pompe di calore o da pellet collegata ai radiatori , o altri sistemi che dovranno essere valutati e verificati con le norme vigenti
  • Di qualsiasi tipo di impianto si disponga è necessario avere il libretto di impianto. Se non lo possedete, andrà richiesto ad un installatore prima della presentazione della pratica dopo aver accertato che l’immobile può accedere al bonus 110%
  • Se in fase di acquisto o per altri motivi è stato prodotto un APE (attestato di prestazione energetica) va recuperata la copia e verificata comunque la sua validità
  • Se si possiedono già certificati di infissi o altre apparecchiature esistenti è necessario recuperare anche queste

Della precedente documentazione tutto ciò che non verrà recuperato da voi dovrà essere cercato dal tecnico di vostra fiducia o dai nostri tecnici.

Si ricorda che a seguito del COVID19 molti uffici sono in modalità “smart working” e pertanto più documentazione viene recuperata da voi più veloci saranno tempi per avviare la pratica.

Dopo la fase prettamente burocratica si dovrà passare alla parte operativa. Innanzitutto sarà necessario un  dettagliato sopralluogo dove potrebbe essere necessario eseguire anche carotaggi sui muri al fine di identificare con esattezza la stratigrafia dei muri. I Dati di tale sopralluogo uniti con tutti quelli recuperati dal precedente elenco di documenti porterà alla verifica o creazione dell’APE stato attuale sul quale verranno poi aggiunti tutti gli interventi migliorativi previsti dalla legge per arrivare all’APE che dovrà dimostrare il salto di almeno due classi energetiche.

Se tale salto dovesse avvenire si dovrà procedere innanzitutto con le asseverazioni e il visto di conformità rilasciato da commercialista, poi con il computo metrico per valutare esattamente le opere e gli importi da cedere con il Superbonus, presentare eventuali pratiche edilizie agli uffici competenti, nominare il direttore dei lavori ed il responsabile della sicurezza………….. accantierare.

La EDILCOLOR del Geom. Marco Delrio s.a.s., insieme a tutto il suo staff è pronta per offrirvi tutti questi servizi, non esitate pertanto a contattarci senza nessun impegno.

Cerchi un professionista che ti aiuti?

Scrivici via email